Yuzu

15,00 €
Tasse incluse

Agrume super food

confezione 3 pezzi

Buccia edibile

Quantità

 

Prodotti freschi e naturali, controllati periodicamente e garantiti da noi di Biotesoro

PayPal

Yuzu

Ha un sapore aspro, per cui generalmente non viene mangiato così com’è come molti altri agrumi. La sua scorza di colore giallo-verde è irregolare. Il frutto è difficile da spremere perché contiene poco succo e grossi semi. Il suo profumo è intenso, il suo sapore dolce, delicato e gradevole. Chi l’ha assaggiato lo descrive come un mix complesso di lime, limone e toni dolci del mandarino.

Può essere utile sapere che Yuzu ha un grado elevato di acidità, Ph 2.7, che lo rende inadatto a chi soffre di reflusso e di gastrite.

Poiché ha un profumo intenso, la sua scorza e il succo (non abbondante) sono adatti all’uso in cucina per aromatizzare in cucina.  Pare che questo frutto sia nato da un incrocio fra il mandarino selvatico cinese e una varietà di limone.

In Europa e in Italia lo Yuzu non è ancora molto conosciuto, ma se ne inizia a parlare in quanto il profumatissimo frutto ha destato l’attenzione di alcuni chef di fama internazioale che l’hanno scelto come ingrediente delle loro ricette dolci o di pesce. Il famoso chef francese Pierre Hermè, ad esempio, lo utilizza per profumare i Macarons.

Ricco di vitamina C e di polifenoli, lo Yuzu, come molti degli altri agrumi, è un utile sostegno per le difese immunitarie ed quindi utile per prevenire raffreddori e influenze, specie durante l’inverno. Ha anche una buona concentrazione di minerali tra cui calcio, ferro, fosforo, magnesio, manganese, potassio, selenio rame, zinco.

L’alta presenza di polifenoli, insieme all’abbondante vitamina C, esplica un’azione antinfiammatoria, antiage, antibatterica e antitumorale. Questo agrume aiuta a preservare la vista e il sistema cardiocircolatorio. Inoltre nell’utilizzo cosmetico può proteggere la pelle dai radicali liberi. E possiamo continuare con proprietà disinfettanti, digestive, ed altre ancora.

Yuzu in succo può essere utilizzato come ingrediente di ricette dolci e salate al posto del limone o del lime. Per questo motivo molti chef stanno iniziando ad apprezzarlo, oltre al fatto che è un frutto esotico e che è una assoluta novità nell’affollato panorama dei frutti esotici e non. Il succo ha anche proprietà conservanti (come il succo di limone) ed addensanti.

Utilizzare Yuzu in cucina, come hanno già intuito alcuni chef,  consente di dare un tocco raffinato ed originale ai nostri piatti con un ingrediente alternativo al limone o al lime.

Il succo di Yuzu può, quindi, essere utilizzato:

Per aromatizzare i dolci (torte e biscotti)

Da aggiungere all’olio (emulsionare) per condire pesce o insalate

Come ingrediente della salsa Ponzu, una salsa utilizzata anche in Italia dai ristoranti giapponesi per aromatizzare piatti a base di pesce o di pollo

Come ingrediente dei cocktail

In alternativa la sua scorza può essere grattugiata su piatti di pesce.

Nella tradizione orientale le proprietà aromatiche e curative dello Yuzu sono state sfruttate anche in ambito cosmetico e nell’aromaterapia. In particolare, l’olio essenziale di Yuzu, che ha proprietà rilassanti e antistress, può essere utilizzato:

da diffondere nell’ambiente con l’utilizzo di un diffusore

per effettuare massaggi rilassanti unito ad un olio vettore come l’olio di mandorla

aggiunto all’acqua del bagno per un bagno rilassante e rigenerante

14 Articoli